Un Teatro cardioprotetto

Il Nuovo Teatro Verdi è un teatro cardioprotetto. La struttura è dotata di un defibrillatore semiautomatico collocato all’interno del foyer. Il teatro è un luogo nel quale confluisce un numero rilevante di persone e l’installazione di una postazione DAE ha il significato di un presidio sanitario di grande valore e responsabilità sociale. Solo in Italia, 70mila persone all’anno vengono colpite da arresto cardiaco improvviso, un dato che testimonia la particolare incidenza e gravità del fenomeno. L’intervento tempestivo con un defibrillatore aumenta sensibilmente le probabilità di sopravvivenza. La dotazione si inquadra nella volontà della Fondazione di garantire ancor più concretamente la sicurezza del pubblico, delle maestranze e di chiunque si trovasse nelle vicinanze della struttura, in situazioni di rischio per la sopravvivenza.

Il dispositivo, dotato di elettrodi pediatrici, fornisce, passo dopo passo e attraverso un sistema parlante, le informazioni sulle procedure da effettuare in caso di arresto cardiocircolatorio e valuta i parametri vitali del paziente, riconoscendo l’arresto cardiaco dovuto ad aritmie, fibrillazione ventricolare e tachicardia ventricolare. Il defibrillatore sarà sempre disponibile in occasione delle aperture del Teatro al pubblico e utilizzabile, non solo dal personale preposto, ma anche dagli utenti abilitati.