Direttore Artistico

La nuova programmazione contiene alcuni espliciti richiami alla storia del cinema italiano, che traccia la sua in uenza in diversi titoli del cartellone: la proposta artistica rafforza e consolida il teatro nel suo essere “luogo” di confronto con la scena contemporanea, estendendo lo sguardo, oltre che al cinema, anche al teatro musicale, alla narrazione, al fumetto, al comico d’autore e al musical.

Le scelte si confermano orientate sulla qualità delle produzioni: beniamini del pubblico, maestri della scena, testi classici, commedie e nuovi autori sono i protagonisti della nostra “storia” che inizia a novembre per concludersi ad aprile. Il claim «Il Teatro per la Città», scelto per la stagione, so olinea l’idea di una programmazione in cui ognuno possa sentirsi parte di un “luogo” aperto a tutti: una comunità di artisti e pubblico partecipe e curiosa. Qua ordici titoli da sfogliare per unire l’impegno al divertimento, la leggerezza alla riflessione. Cercando di perseguire quello scopo che è prioritario per chi ha un ruolo nella di usione della cultura: aiutare a pensare.

Siamo convinti che per pensare sia necessario distrarsi: può sembrare un paradosso, ma per cogliere il “senso delle cose” occorre seguire la voce degli attori, il suono degli strumenti, il gesto dei danzatori, i silenzi della scena. Un filo che ci porta lontano dalla confusione. «Teatro per la Città» perché crediamo nel ruolo di servizio pubblico del teatro: un po’ «come il tram», diceva per iperbole Paolo Grassi, per il quale la conoscenza è un bene comune, un valore per tutti, e in più il teatro deve coniugare la qualità con l’apertura a tutte le fasce di pubblico.

È il teatro che abbiamo in mente e che proviamo a fare.

Buona Stagione a tutti!

Carmelo Grassi
Direttore artistico Nuovo Teatro Verdi