La Bohème
di Giacomo Puccini
Opera in quattro quadri su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica

CAST
Angela Nisi (Mimì)
Amadi Lagha (Rodolfo)
Italo Proferisce (Marcello)
Marco Camastra (Schaunard)
Federico Benetti (Colline)
Diana Tugui (Musetta)
Giorgio Schipa (Benoît/Alcindoro)
Federico Buttazzo (Parpignol)

Direttore Gianluca Martinenghi
Direttore Coro Emanuela Aymone
Direttore coro voci bianche Luigi Mazzotta
Regia Alessandro Idonea

OLES – Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento

Quarta opera di Giacomo Puccini, «La Bohème» è una storia sempre attuale «che parla d’amor, di primavere, di sogni e di chimere», come dice la protagonista Mimì, e che racconta la giovinezza, la crescita e il doloroso passaggio da un’adolescenza interiore a una maturità reale. L’esistenza spensierata di un gruppo di giovani artisti bohémien costituisce lo sfondo dei diversi episodi in cui si snoda la vicenda dell’opera, ambientata nella Parigi del 1830.

Al centro la storia d’amore di due giovani e squattrinati ragazzi pieni di speranza. Mimì e Rodolfo, accompagnati da Musetta e Marcello, trascorrono in allegria gran parte della loro esistenza, screziata di gelosia ma pur sempre leggera e immersa in una Parigi inebriante e gioiosa. Dentro questa cornice «La Bohème» è, in realtà, una storia che racconta la crescita e il dolore, il passaggio da un’adolescenza interiore a una maturità reale. La stesura del libretto fu molto complessa, per la difficoltà di adeguare i personaggi alle rigide regole della lirica e della musica. La stesura della partitura, invece, risultò più semplice e venne completata nel dicembre 1895. Meno di due mesi dopo (tempi relativamente brevi per l’epoca), l’1 febbraio 1896, «La Bohème» fu rappresentata per la prima volta al Teatro Regio di Torino, diretta dal giovane Arturo Toscanini. La prima non ebbe grande successo (inspiegabilmente), al punto che Carlo Borsezio, noto giornalista torinese, parlò di «traviamento del cammino dell’arte». Il seguito fu invece trionfale e «La Bohème» divenne presto una delle opere più acclamate in assoluto.

PREZZI:
Primo settore: € 25,00
Secondo settore: € 22,00
Galleria: € 18,00
Ridotto associazioni con minimo 15 persone (secondo settore e galleria): € 15,00
Ridotto under 25 (secondo settore e galleria): € 10,00

ABBONAMENTI («La Bohème» + «La Cenerentola»):
Primo settore: € 44,00
Secondo settore: € 38,00
Galleria: € 30,00

BIGLIETTERIA NUOVO TEATRO VERDI:
Apertura lunedì, mercoledì e venerdì ore 11-13; martedì e giovedì ore 17-19
Info 0831 562 554 – 229 230
Biglietteria online https://goo.gl/CKfiFC

aprile 23 @ 20:30

20:30

– 21:30

(1h)

Cooperativa OLES – Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento

Acquista Ora

Condividi elemento